Le scelte fanno la differenza

by Mauro 19. January 2020 08:35

    Le correnti politiche rivelano confini labili e i membri di partito passano da uno schieramento all'altro confondendo il pensiero politico con l'opinionismo tra amici. Anche la liquefazione in ambito religioso così come le varie forme di integralismo, denunciano una identità fragile e priva di una adesione esistenziale ad un credo.More...

Quel che orienta

by Mauro 5. January 2020 17:40

       C'è chi organizza la propria vita su una linea di rammendi come se ci si dovesse giustificare attraverso un gran da fare capace di legittimare il proprio esserci.

       C'è chi rimane attento agli sguardi altrui in attesa di un giudizio positivo da potere esibire alla propria coscienza.

       Ancora, c'è chi investe energie e tempo per ergersi al di sopra degli altri e per affermare la propria autorità  e, così, darsi valore.More...

Questione di punti di vista

by Mauro 25. December 2019 09:55

   Quest'anno celebriamo un Natale all'insegna dell'impotenza e della fragilità, perchè è una festa che ci chiede conto se stiamo a condividere con i piccoli del mondo. È dal loro punto di vista che si celebra il Natale. Già la preparazione durante l'Avvento ci ha visti approfondire la testimonianza di un uomo, Giovanni Battista, il quale si era ritirato nel deserto perdendo ogni sorta di appoggio e corazza difensiva per annunciare che solo in Dio è possibile trovare riparo e forza di vita.More...

Dio riparte dalla periferia

by Mauro 8. December 2019 12:23

         Siamo troppo abituati a giudicare l'esistenza umana in termini di successo e di apparente perfezione. Ma il vivere è molto di più ed è impossibile definirlo nell'alveo di un cliché formale in cui l'impeccabile linearità diventa criterio di verifica.

        Nel cammino si cade e ci si rialza, ci si appoggia e a tratti si diventa supporto gli uni per gli altri o, ancora, ci sono periodi in cui si attraversa la solitudine del deserto ma, certo, ogni passo porta oltre. È la perseveranza nel cammino ad esprimere il senso di una vita e la fiducia con cui si affronta il quotidiano diventa possibilità di cambiamento e di costruzione di un cammino comunitario. Sì, perchè a ciascuno è dato di camminare insieme al prossimo e mai l'esistenza è fruttuosa quando si vive per se stessi. Quello rimarrebbe un percorso implosivo e del tutto sterile: un'esistenza sciupata!More...

Sottrarsi alle aspettative e tornare a vivere

by Mauro 1. December 2019 21:12

        Torna in mente il ritornello di una canzone di Luca Carboni “o è Natale tutti i giorni o non è Natale mai”. Un testo che rivela un aspetto centrale del nostro tempo in cui brutture e bellezza vengono mischiate come se avessero lo stesso senso.

       Il cammino dell'uomo può corrompersi e ciascuno può rinunciare alla propria vocazione entrando in una sorta di compromesso che viene ad anestetizzare desideri, progetti e rischi propri di chi, invece, si mette in gioco spendendosi per una causa. More...

Il volto dell'Amore

by Mauro 6. October 2019 08:23

   La condizione di precarietà è propria dell'esistenza umana malgrado tanti si illudono di potere dare garanzia di lunga vita e parvenze di eternità all'improvviso possono venire meno tutte le certezze di prima, si sperimenta dolore e smarrimento.

       Quando si perde una persona cara, quando si incontra il fallimento e l'insuccesso, o quando si prende coscienza che tutto passa e tanti motivi di vita diventano relativi, necessari solo per il passato e non più per il presente, è allora che si ha come un risveglio, si ha bisogno di trovare una ragione realmente profonda per dare senso al proprio cammino.More...

Non è questione di merito

by Mauro 2. August 2019 15:24

   Come può un pover'uomo destare così tanta ammirazione? Sarà forse l'idealizzazione romantica a farci tornare a Francesco d'Assisi? Non comprendiamo bene come mai, eppure la società opulenta dei nostri giorni continua a volgersi alla figura di Francesco con una sorta di ammirazione reverenziale, credenti di ogni fede e potenti di ogni dove continuano ad essere affascinati dal povero di Assisi.

Se volessimo riassumere il tratto peculiare di Francesco, approfondendo la sua vita e depurandola dall'immaginario cinematografico potremmo rintracciarlo nella sua capacità di perdono e, dunque, di misericordia.

La vita di Francesco d'Assisi ancora oggi, a distanza di ottocento anni, rimane avvincente e misteriosa in quanto rivela la profonda conoscenza di Dio che manifesta il suo essere “Trinità semplice” attraverso l'agire misericordioso. La contemplazione e l'intima esperienza che Francesco ne ebbe lo portò a chiedere al Signore e alla Madre Sua, durante una notte di profonda preghiera alla Porziuncola, il perdono per l'umanità di tutti i tempi.  

È così che, nel mentre che a Selinunte si svolge il  Google Camp in cui star dello spettacolo, dirigenti di grandi multinazionali e potenti del mondo discutono di temi di attualità e delle questioni inerenti all’evoluzione del pianeta, con tutta la Chiesa torniamo a celebrare la festa del “Perdono d'Assisi”, quale centro di ogni speranza.More...

Un'altra umanità

by Mauro 28. July 2019 09:45

          Qualcuno vorrebbe farci credere che il nostro è un tempo senza radici, un'epoca in cui il legame e la continuità  siano qualcosa di desueto e contrapposto alla vera libertà.

          Qualcuno vorrebbe convincerci che per la nostra felicità tutto debba essere in continua novità, fluttuante e senza stabilità.

         Qualcuno, ancora, pretende che l'interesse per l'altro debba essere segnato da criteri di convenienza e quando la persona diventa “inutile”, allora, può essere equiparata ad una cosa da gettare dopo che la si è usata.

         Piuttosto conosco un'altra umanità capace di resistere agli abbagli delle apparenze e che continua a lottare per custodire briciole di umanità in questo mondo che sente troppo anonimo e ripiegato su se stesso. È la gente che nutre il dubbio dell'illusorietà di parole dettate dal successo e dalla dimostrazione di potere.

Meraviglioso dubbio quello di chi, sebbene minacciato e schernito, continua a nutrire valori di giustizia e di solidarietà, di gratuità ed accoglienza spendendosi quotidianamente fino a pagare in prima persona pur di rimanere alla ricerca dell'altro. More...

La sfida della comunione

by Mauro 21. July 2019 08:55

   Credo che la sfida più grande del nostro tempo, quando l'individualismo viene propinato quale stile di vita, sia la sfida della comunione e, dunque, dell'accoglienza. La logica del conflitto (ben diverso dalla dialettica) e della competizione indeboliscono intere comunità, distraendo dalla meta fino ad impegnare la maggior parte delle energie in continue disquisizioni senza alcuna evoluzione (tipico della maggior parte dei dibattiti politici dei nostri giorni).

   Nella Parola di questa domenica la comunione e l'accoglienza appaiono unite, senza accoglienza autentica non è possibile fondare comunione proprio perchè le relazioni umane abbisognano di uno spazio di accoglienza che ne fonda la possibilità. Ma, precisiamo, a permettere ospitalità e comunione è il primato dato all'ascolto dell'Altro.More...

Il cambiamento abbisogna di Visione

by Mauro 19. July 2019 16:39

         Oggi con i giovani di Danisinni abbiamo commemorato il ventisettesimo anniversario in cui il giudice Paolo Borsellino e cinque agenti di scorta persero la vita per vile mano mafiosa. Eravamo insieme ad altri ragazzi della nostra Città in questura per riflettere e restiuire senso alle cose di oggi facendo tesoro della memoria di chi ci ha preceduto. 

            Sono giorni, questi, in cui un diciannovenne sedicente cantante neomelodico in un programma televisivo nazionale parla di "conseguenze" additando il Male come una sorta di necessaria conseguenza del Bene, giorni in cui l'opinionismo è elevato a cultura e l'ignoranza vorrebbe fare scuola.

          Non sa questo giovane e non è il solo, che la nostra terra è oggi più feconda grazie al sangue di martiri come Falcone e Borsellino insieme agli agenti di scorta, don Pino Puglisi o, ancor prima, Piersanti Mattarella, Carlo Alberto dalla Chiesa e una innumerevole schiera di testimoni e uomini illustri come il maestro originario di Porto Empedocle, Andrea Camilleri, che ci ha lasciati ieri.More...

Month List

RecentPosts