Parole capaci di generare

by Mauro 26. January 2020 09:41

       Privata del silenzio la parola si riduce a mero flatus vocis, suono senza senso, rumore mancante di verità. Abbiamo bisogno di parole vere per uscire dall'inquietudine esistenziale che, altrimenti, avvolgerebbe i nostri giorni.

      Conosco giovani che non parlano, non hanno imparato perchè nessuno ha mai parlato loro, da bambini non hanno trovato adulti che sono rimasti in silenzio ad ascoltare quel che cercavano di comunicare e, oggi, sono poveri di parole e dunque si isolano, la loro comunicazione è ridotta all'essenziale e, proprio per questo, a volte arriva alla violenza. Troviamo i piccoli spesso ipnotizzati dinanzi ad uno schermo e sono così “tranquillizzati” dal mondo adulto e magari, poi, diagnosticati con un ritardo del linguaggio o un mancanto sviluppo motorio.More...

Le scelte fanno la differenza

by Mauro 19. January 2020 08:35

    Le correnti politiche rivelano confini labili e i membri di partito passano da uno schieramento all'altro confondendo il pensiero politico con l'opinionismo tra amici. Anche la liquefazione in ambito religioso così come le varie forme di integralismo, denunciano una identità fragile e priva di una adesione esistenziale ad un credo.More...

Tenere conto della filiera

by Mauro 12. January 2020 10:01

         Quando si giocava a nascondino si poteva assumere una parte straordinaria, eloquente nel raccontare le possibilità della vita: si poteva donare la libertà con il “battipanni liberi tutti”.

         Quel gesto è metafora del dono per il quale siamo fatti, anzi potremmo dire che tutti siamo dono. A ciascuno accade di esistere e l'esserci non è il frutto di un calcolo per quanto una coppia pretenda di stabilire la nascita di un figlio.

          Se ciascuno è dono allora l'esistenza non ci appartiene, non è tale perchè acquistata ma solo perchè gratuita. Questa consapevolezza ci fa attraversare l'avventura della vita “da poveri” e cioè grati per quel che ci è dato ogni giorno e generosi, dunque, di fronte ai bisogni altrui.

             L'indifferenza, invece, è frutto dell'attaccamento al “proprio” e cioè frutto dell'illusione propinata ai nostri giorni: sei quel che hai! Questa massima è da temere perchè quando diventa sistema sociale la comunità umana perde i principi di solidarietà e di interdipendenza che la reggono e quindi diventa disumana.More...

Quel che orienta

by Mauro 5. January 2020 17:40

       C'è chi organizza la propria vita su una linea di rammendi come se ci si dovesse giustificare attraverso un gran da fare capace di legittimare il proprio esserci.

       C'è chi rimane attento agli sguardi altrui in attesa di un giudizio positivo da potere esibire alla propria coscienza.

       Ancora, c'è chi investe energie e tempo per ergersi al di sopra degli altri e per affermare la propria autorità  e, così, darsi valore.More...

Oggi è tempo di scelte

by Mauro 15. December 2019 08:53

    Noi cerchiamo solutori, cioè guaritori di turno che possano risolvere ogni tipo di problematica facendoci saltare il confronto con la storia. Innumerevoli persone di ogni ceto sociale nel tempo della post-modernità, in cui la scienza avrebbe la pretesa di governare l'uomo fino ad avere il potere di riuscire a crearlo, uscendo da ogni logica razionale si affidano a maghi e fattuccheri per ottenere amuleti della fortuna o riuscire ad avere vittoria di fronte agli “avversari”.More...

C'è una Luce che resiste al fascino

by Mauro 17. November 2019 19:57

       Fermarsi all'esteriorità delle cose può essere rischioso, potrebbe distrarre e non fare conoscere sinceramente luoghi e persone. Quante parvenze propone il modo contemporaneo, pacchetti di chirurgia plastica volti ad esibire l'eterna bellezza in termini di perfezione.

      L'uomo esteriore perde il sapore delle relazioni, il gusto di esserci nelle questioni della vita, si deresponsabilizza e consegna la propria esistenza ad un fare apparente che vorrebbe dimostrare agli altri e a se stesso il diritto di vivere.

       Nelle periferie di questo mondo scopro persone schiacciate in una quotidiana precarietà fatta di povertà così come di sofferenze fisiche a motivo della indisponibilità di cure appropriate. Una umanità che rimane a stretto contatto con la verità della vita e riconosce già a distanza la fattezza di chi sta arrivando, magari proponendosi quale salvatore in base alle mode radical chic del momento!More...

Vedere oltre

by Mauro 20. October 2019 17:12

       A ciascuno è dato chiedersi per quale battaglia sta spendendo la propria vita, per quale causa si sta consumando dedicando il prezioso tempo dell'esistenza terrena. E, ancora, ognuno decide se condurre l'esperienza della vita in spirito di autoaffermazione, fondando tutto su se stessi, oppure poggiando in Dio consapevoli che senza Cielo non è possibile trovare il senso alle cose!More...

Prospettiva inversa

by Mauro 13. October 2019 08:16

          Quello della gratitudine è un lessico inusuale per i nostri giorni in cui la spinta narcisistica volta al culto di sé pare non lasciare spazio alla riconoscenza. Tutto è dovuto e preteso o, comunque, ottenibile ad un prezzo. Inoltre la gratitudine presuppone l'ammissione della propria fragilità e il bisogno dell'altro e cioè il non potere bastare a se stessi. Questo è inconcepibile per “l'uomo che non deve chiedere mai”.

       Secondo la logica del potere molti credono che ogni persona abbia un prezzo e cercano di trovare il punto di vulnerabilità capace di corrompere il prossimo. È la prospettiva di un certo tipo di politica, delle lobby così come della criminalità organizzata. Tale mentalità genera competizione, invidia, conquista del posto, mire che si oppongono alla gratitudine, all'accoglienza gratuita e allo stupore per il dono ricevuto.More...

Consumare per non consumarsi

by Mauro 29. September 2019 13:57

      Il consumismo è retto dalla paura di “consumarsi”, consumare altro da sé assume il valore di preservarsi a discapito di qualcuno!

      Si evince, oggi, un modo di vivere i rapporti umani senza una meta da perseguire. Le nuove generazioni appaiono deprivate del diritto al futuro. Rimaste schiacciate in un eterno presente dettato dalla logica dei consumi e dell' “usa e getta” alla ricerca di sempre nuovo appagamento.

      È insaziabile la fame di bisogni indotti e il principio di piacere pare regolare le scelte che, di fatto, sono subite passivamente cioè dettate da una spinta compulsiva verso l'oggetto di turno meglio pubblicizzato.More...

Ciascuno è promessa

by Mauro 15. August 2019 23:03

             Ogni essere umano costituisce una promessa. Non sappiamo quel che sarà la nostra esistenza ma questa dipenderà dai sogni che coltiviamo e dai luoghi verso cui orienteremo il nostro sguardo.

             Una peculiarità della specie umana è quella di guardare con gli occhi del cuore ma è faticoso perseverare in questa facoltà. Gran parte della gente vi rinuncia perchè si sente sopraffatta dalle angustie quotidiane o da ferite disegnate nella propria storia.

         Resistere è possibile quando si mantiene la verticalità, la capacità di leggere la storia a partire dalla meta. Senza Cielo è impossibile decifrare il lessico che governa la nostra terra.More...

Month List

RecentPosts