Non solo cibo

by Mauro 13. febbraio 2019 08:09

        Le spinte culturali influenzano gli stili di vita fino a cambiare il sentire ed comportamenti di intere popolazioni. È quello che è successo negli ultimi trent'anni nel nostro territorio in merito all'attamento materno.

       La prospettiva adultocentrica non ha lasciato margini di discussione a tutela dei più piccoli ritenendo che fosse più funzionale eludere l'allattamento naturale.

       Sappiamo bene, però, che l'allattamento costiuisce la prima forma di comunicazione e, dunque, di relazione che si stabilisce con il neonato. È una forma d'interazione complessa e di fondamentale importanza per il piccolo in quanto oltre al nutrimento trasmette un'esperienza emotiva, tattile e olfattiva che contribuisce a creare legame e sicurezza di sé. La percezione dell'altro, infatti, in particolare in questa primissima fase di vita viene ad influenzare la risonanza interna e a supportare il senso di accudimento di cui l'infante abbisogna.More...

Quale Lettera scrivi

by Mauro 10. febbraio 2019 09:07

    Quando ci si basa meramente sulle proprie competenze di fronte ai limiti della esistenza prima o poi si rischia di crollare. Ciò perchè andiamo incontro a fallimenti ed insuccessi, a risultati inattesi malgrado tutte le previsioni. Proprio in quei momenti si rivela quale è il vero punto di appoggio del nostro vivere.

Tutti abbiamo bisogno di un appoggio, di un fulcro da cui partire per elevare i carichi e tollerare le frustrazioni. Chi farà della paura il principio organizzativo della propria esistenza, sarà sempre più centrato su se stesso per apparire forte. È la logica dei nostri tempi, quando una nazione o un continente pretende di definire i confini escludendo l'altro e affermandosi sul più piccolo. La prospettiva individualista su cui sta strutturandosi l'Europa è implosiva, quando l'unità è retta da una forza centripeta il sistema rischia di ammalarsi gravemente.More...

Bisogno di profezia

by Mauro 3. febbraio 2019 16:47

       Il nostro tempo abbisogna di profeti. Quel che manca è la connotazione profetica, manca chi ci ricorda che la vita di ogni essere umano è sacra e, al contempo, rimane mistero e perciò mai definibile in modo lineare e meramente orizzontale.

        Fino a quando si avrà la pretesa di incasellare tutto, e di comprendere e ridurre alla nostra mente la realtà che ci circonda,  l'esistenza perderà il suo fascino e la sua verità, l'esitenza mancherà di profezia e sarà incapace di vie nuove.

       Oggi manchiamo di profezia perchè stiamo accarezzando la logica dell'inimicizia, della contrapposizione per difendere il posto, il posto fisso. I profeti, piuttosto, sono liberi e non accettano alcun compromesso ma rimangono fedeli alla difesa della giustizia e della verità.More...

Danisinni: Diritto d'Asilo

by Mauro 31. gennaio 2019 10:29

        Rigenerare e non demolire è il processo in atto a Danisinni, volto a coinvolgere la pubblica Amministrazione insieme a molteplici realtà che operano nel luogo insieme agli abitanti del Rione per una progettazione che migliori le condizioni ambientali, sociali e fisiche dei suoi abitanti.

      Per la Città, Danisinni costituiva un “vuoto urbano” ossia una zona franca di cui non interessarsi fino alla rimozione totale dall'immaginario collettivo. Eppure Danisinni esiste, è un'area paesaggistica di peculiare importanza considerata la vicinanza con il cuore della Città, la via del Cassaro e il palazzo dei Normanni che accoglie il parlamento siciliano.More...

Ritornare umani

by Mauro 28. gennaio 2019 15:00

     L'individualismo autoreferenziale quale traguardo del vivere è uno dei falsi miti che contribuiscono a rendere vulnerabile la gente ai nostri giorni. In realtà siamo tutti interdipendenti e l'essere umano abbisogna dell'altro e di altro per sopravvivere, anzi potremmo dire che il desiderio, quale forza della vita, nasce quando c'è relazione e distanza, spazio e tempo di attesa.

      Assistiamo, diversamente, ad una spinta verso l'omologazione e la ricerca dell'identico a sé stessi per poterlo accogliere. È la logica che regge le mode dei consumi e che porta intere masse ora a spostarsi verso un prodotto piuttosto che un altro e a modificare gli stili di vita in base a quel che promuove il mercato. Anche nell'ambito lavorativo le catene di montaggio rispondono a questa prospettiva che omologa l'operaio facendogli perdere ruolo ed identità specifica fino a ridurlo ad  un numero di matricola come tanti altri e a sostituirlo quando non è più conveniente, come nel caso di donne che decidono di mettere al mondo un figlio e, per questo, si ritrovano licenziate.More...

La risposta è nell'Oggi

by Mauro 27. gennaio 2019 09:41

   La liturgia di questa domenica ci rimanda al valore delle parole e del tempo per restituire autorità  all'esistenza di ciascuno. A pensarci bene abbiamo potere solo sull'oggi che ci è dato da vivere, ed è nelle scelte del presente che si esprime il racconto inedito della propria vita.More...

Storie di Danisinni

by Mauro 20. gennaio 2019 17:06

   Stamane la visita del Presidente del Senato è stato un segnale eloquente per la Comunità di Danisinni. Poco dopo la celebrazione Eucaristica la signora Casellati è arrivata nella Fattoria comunitaria ed ha sostato in mezzo a quell'inedito paesaggio urbano rimanendo in ascolto di quanto le veniva raccontato e, ancor prima, rimanendo in ascolto di quel contesto naturale all'interno dello storico Rione. È rimasta particolarmente affascinata dal murales della condivisione realizzato sull'abside della chiesa Sant'Agnese che si affaccia in fattoria.More...

Non più spettatori

by Mauro 13. gennaio 2019 23:20

       Non è possibile prendersi cura delle questioni restando spettatori, guardando dall'alto quasi imperturbabili quel che succede. A fronte di un criterio di neutralità, a nostro avviso impossibile quando si parla di persone, tipico delle analisi e degli sproloqui dei nostri giorni, la via cristiana procede per contaminazione ossia per immersione nella vicenda umana al fine di riscattare l'esistenza ferita.

       Ciò comporta tradire aspettative e precomprensioni perchè quando ti chini sulla realtà tutto può rivelarsi in modo profondamente differente. È quel che accadde a don Oscar Romero vescovo di San Salvador martirizzato nel 1980 e canonizzato nello scorso mese di ottobre.More...

L'ospitalità rende fecondi

by Mauro 23. dicembre 2018 16:27

   A fronte della logica dell'esclusione e del difendere il proprio per sopravvivere, oggi la Parola della liturgia ci mostra una prospettiva inversa, quella dell'accoglienza per restare fecondi!More...

Siamo tutti debitori

by Mauro 13. dicembre 2018 10:47

       Abbiamo bisogno di riappropriarci di termini come “gratuità” e “gratitudine”, e non tanto per una questione lessicale ma per restituire dignità all'umano, proprio perchè siamo stirpe capace di dono gratuito e di gioia per il fatto stesso di esistere. La gratuità presuppone la gratitudine!

       L'essere nati è il primo dono che non è affatto scontato, esserci con la propria unicità è già un regalo  e questa esperienza pone, fin da subito, in relazione con l'altro da cui si è accolta la vita. L'esperienza cristiana, poi, non si ferma a riconoscere la natura in quanto tale ma parla di creato in quanto vi riconosce l'impronta del Creatore. L'ambiente e chi lo abita, pertanto, sono frutto di un desiderio ed è questa volonta a permettere che le cose siano.More...

Month List

RecentPosts