Ricordando Sarina

by Mauro 23. January 2016 15:50

         È trascorso un anno da quando Sarina Ingrassia non è più con noi, almeno fisicamente, e sul web sta circolando una foto di lei affacciata dalla finestra da cui accoglieva quanti passavano sotto casa. Non bastava la porta sempre aperta o, meglio, semichiusa come ad indicare la sua discrezione, lei manifestava il suo sorriso ed il suo saluto come ad incoraggiare a salire.

        Quando penso ad un educatore e cioè ad un testimone di vita che ti permette di riconoscere e tirare fuori i talenti che porti dentro, il ricordo torna a Sarina e ai tanti gesti che, dalla penna degli esperti, verrebbero classificati quali “azioni educative”.

       Non credo che sia possibile definire in modo puntuale la sua pedagogia, il significato sfuggirebbe andando sempre oltre. Possiamo riconoscere, però, che Sarina ha portato in alto diverse generazioni  e ci ha aiutati a guardare la vita da prospettive diverse, non a perdere il contatto con la realtà ma, al contrario, ad elevarci per coltivare un sogno.More...

Il desiderio di Dio ed il principio dell'uomo

by Mauro 17. January 2016 10:26

        A centro della meditazione della Comunità cattolica, oggi, troviamo il Vangelo delle nozze di Cana (Gv 2, 1-11). Sembra anacronistico per il nostro tempo parlare di matrimonio, di festa o di Dio. L’uomo pare incapace di pensarsi all’interno di un rapporto stabile, di un legame che segni l’esistenza. Il vino tutt’al più è colto per l’ubriachezza che procura ma non per la comunione di vita.More...

Da Danisinni una Luce di speranza

by Mauro 6. January 2016 09:59

         Oggi solennità dell’Epifania del Signore la Comunità di Danisinni  viene visitata da un dono speciale: l’apertura del Parco Sant’Agnese e la rivalorizzazione di un territorio dimenticato.

         Il Creato restituisce dimensione di vita buona, condivisione di pensiero e significati, contatto con se stessi e con l’altro attraverso la relazione. Prima dell’immersione nel Parco la Comunità medita circa la figura dei Magi quali scrutatori del cosmo che si mettono in cammino per cercare il luogo di Dio.

         Loro da sapienti non si fermano ai segni ma vanno alla ricerca di significati che possano dare una ragione alla vita. Le stelle sono solo segni ma è il rimando a chi le ha poste per la custodia dell’uomo ad interessare l’orizzonte del loro cammino.More...

Month List

RecentPosts