Pellegrini di giustizia

by Mauro 25. febbraio 2013 22:34

    Oggi pomeriggio ad Hebron i funerali del giovane palestinese, Arafat Jaradat, morto sabato nella prigione di Megiddo. Si, in questa terra si muore “per cause accidentali”
      Jaradat  era stato arrestato la scorsa settimana per il sospetto di avere ferito un israeliano insediato a Gaza, un colono,durante le manifestazioni di protesta del mese di novembre.
      Da ieri i detenuti nelle carceri israeliane hanno iniziato lo sciopero della fame, sono circa tremila, si attendono i risultati dell’autopsia richiesta per verificare le cause del decesso. Ancora ieri pomeriggio un gruppo di estremisti israeliani (agiscono al pari degli estremisti islamici) che festeggiavano la festa del Purim hanno aggredito un giovane palestinese a Tel Aviv lasciandolo in fin di vita.
     Sono più di cento i detenuti morti nelle carceri israeliane per motivi “accidentali” da quando sono iniziate le manifestazioni di protesta da parte dei palestinesi dopo l’occupazione dei territori avvenuta nel 1967 (vedi post http://www.larelazionechecura.it/post/InshAllah.aspx).
      Ai funerali hanno partecipato in migliaia, nei villaggi limitrofi ad Hebron gruppi di giovani palestinesi si sono scontrati con l’esercito israeliano che è intervenuto con i lacrimogeni. Il clima nei territori occupati a ragion veduta è parecchio teso e l’aggressione vicendevole non è certo la via che porterà alla risoluzione della Questione palestinese.
      Oggi pomeriggio è arrivata la delegazione di Pax Christi per il Pellegrinaggio di giustizia Un Ponte per Betlemme. Pellegrinaggio di solidarietà contro il Muro, che prevede per tutta la settimana incontri e celebrazioni con le famiglie delle case soffocate dalla occupazione.
       In realtà ogni cristiano è chiamato ad essere Pellegrino di giustizia…

 

Add comment

  Country flag

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Month List

RecentPosts