Mostrami la tua forza e ti dirò chi sei

by Mauro 1. April 2012 08:30

       Nei primi anni ’80 il Festival di Sanremo presentò una canzone di Paolo Barabani che sapeva di ballata folk dal titolo “Somarello”. La singolare canzonetta narrava la storia di un ingresso in Gerusalemme alquanto dimesso che finiva col mostrare la portata rivoluzionaria di quella missione.
       Nelle vie delle nostre città oggi è possibile scorgere processioni festanti ove vengono sventolati ramoscelli d’ulivo segno di quella vicenda che ancora resta di difficile comprensione. È la domenica delle palme che per la chiesa celebra l’ingresso di Gesù in Gerusalemme ove avrà compimento la sua missione di vita. Sembra paradossale il modo scelto dal Messia per arrivare alla città santa. Certo tutti conosciamo la storia di re, fieri condottieri, che entravano nelle città a loro sottomesse portati da cavalli, ma di re che entravano cavalcando un giovane puledro d’asina certo la storia non ne parla.
       La storia antica ama mostrare le grandi gesta di vincitori ed il cavallo con il quale si andava in guerra certo ne era il segno più emblematico. È follia credere che si possa avviare un profondo processo di cambiamento abbandonando la logica di potere, di competizione o di dominio sull’altro. Proprio il segno dell’umile cavalcatura viene immediatamente a mostrare l’intenzione di Gesù. Tale sarà la sua Pasqua a Gerusalemme: una lotta per mantenere la relazione, per non lasciarsi imbrigliare dalle trame della discordia o della competizione. Gesù non accetta la sfida di questo mondo, il suo non è un comportamento reattivo ma una scelta d’amore. More...

Tags: , ,

Ricerca di Dio | Testimoni

Se il chicco di grano non muore resta solo

by Mauro 24. March 2012 13:27

                                                        “Se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto”.

        Questo passo evangelico (Gv 12, 20 ss.) che la Comunità cattolica medita la prossima domenica di marzo, mi ha sempre interpellato per il paradossale significato. Oggi mi porta a ricordare la figura di un caro fratello cappuccino conosciuto a Roma durante gli anni di formazione universitaria. Luigi Padovese, assassinato il 3 giugno 2010 all’età di 64 anni mentre lavorava in Turchia nel dialogo con l’Islam e nel servizio alle diverse comunità cristiane turche di cui dal 2004 era vescovo.
        Gesù utilizza la metafora del chicco di grano quando, salito a Gerusalemme per il culto, viene contattato da alcuni greci. Loro sono degli stranieri che hanno sentito parlare delle sue opere per cui hanno chiesto a Filippo, anche lui di origine greca, di poterlo vedere. Lui risponde dicendo che è giunta la sua “ora”. Fa riferimento cioè all’ora in cui mostrerà in pienezza il volto Dio. More...

Tags: ,

Incontri culturali | Ricerca di Dio | Testimoni

Il ministro straordinario nella relazione di cura

by Mauro 9. March 2012 18:01

  “Una comunità cristiana è una comunità che guarisce non perché siano curate le ferite o alleviate le sofferenze, ma perché sovente ferite e sofferenze divengono aperture o occasioni di nuova visione. Allora la mutua confessione diventa un mutuo approfondimento della speranza e la debolezza spartita diventa per tutti un promemoria della forza futura”. La citazione di Henri J.M. Nouwen tratta da “Il guaritore ferito” mi offre lo spunto per prepararmi all’incontro-condivisione che domani avrò con gli operatori pastorali della Diocesi di Monreale. Persone che andando di casa in casa si fanno carico del travaglio esistenziale di tanti e, a loro, portano una Parola di speranza per leggere la vicenda della vita. More...

Tags: ,

Consultorio familiare | Incontri culturali | Ricerca di Dio | Testimoni

Essere visti per tornare a vedere

by Mauro 12. February 2012 15:39

     Nel passato, come del resto accade ancora oggi, la società cercava di risolvere i problemi al suo interno con soluzioni volte ad escludere dalla vita comunitaria, relegando fasce di popolazione in vere e proprie forme di emarginazione sociale. Colgo lo spunto dall'odierna meditazione della Comunità cristiana che si sofferma attorno ad un episodio che mi pare emblematico: l'incontro di Gesù con un lebbroso, raccontato dal Vangelo secondo Marco (1, 40 ss.). Lì Gesù entra in relazione con una persona destinata a vivere ai margini della società del tempo, l’emarginato di ogni epoca.

      Il lebbroso è un uomo isolato dalla società, lui deve vivere da estraneo, al di fuori delle città nella più profonda solitudine. Inoltre deve tenere presente l’infausto compito di rimanere assente agli occhi di tutti: quando avverte la possibile presenza di un’altra persona in sua prossimità deve gridare “immondo, immondo”, così da far allontanare quanti casualmente stanno per avvicinarvisi.

      Il bisogno di relazione è totalmente negato, non solo deve allontanarsi ma anche far allontanare quanti gli si potrebbero avvicinare. More...

Tags:

Blog | Consultorio familiare | Ricerca di Dio | Testimoni

Caregiver, la passione per la vita

by Mauro 6. February 2012 17:42

 Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie,
Dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via
Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo […]
Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza
Percorreremo assieme le vie che portano all'essenza […]
Ti salverò da ogni malinconia
Perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te
Io sì, che avrò cura di te. More...

Egocentrismo o allocentrismo: questioni di vita

by Mauro 5. February 2012 16:11

          Egocentrismo ed allocentrismo sono polarità che da sempre questionano il vivere umano. Oggi la Comunità ecclesiale medita un passo dal Vangelo secondo Marco (1, 29ss) che a primo acchito sembrerebbe ritrarre una scena di estrema ordinarietà quasi da rimanere perplessi sulla sua fattiva importanza. Si tratta della guarigione di una donna, la suocera di Pietro, dalla febbre. Ma come mai per l’evangelista e per Gesù questo episodio sarebbe così rilevante tanto da aprire la lunga serie di guarigioni che Gesù di Nazaret compirà nel suo viaggio lungo la Galilea? More...

Tags: ,

Blog | Consultorio familiare | Ricerca di Dio

Perchè il bisogno di esibizione?

by Mauro 1. February 2012 11:04

     Pensare che una nave da crociera scivoli mentre fa l’inchino ad un’isola incagliandosi nei suoi scogli, fa pensare a quanto potente  possa essere il bisogno di esibizione. Certo pregiare una crociera con  il saluto ravvicinato ad importanti località pare incrementarne il budget economico ed, ancora, promuovere la propria immagine pubblicitaria in modo davvero originale. Penso ancora a quando trovandomi nel Canal Grande, voltatomi al suono delle sirene, ho scorto una città galleggiante che passava a ridosso della laguna mentre la nostra piccola imbarcazione cercava di mantenere la sua rotta ammortizzando l’impatto con l’onda anomala che ci è piombata addosso. More...

Tags: ,

Blog | Psicologia e vita | Ricerca di Dio | Wi- Fi Psicologia

Affr'u'ttatevi Racconti di bene

by Mauro 18. January 2012 16:31

       Quella di domani, la raccolta di agrumi, in un campo offerto dai Cappuccini di Palermo, per sostenere le spese di gestione del Consultorio familiare, è solo una delle tante iniziative volte alla promozione di servizi nel territorio, che i volontari dell’Associazione “Camminare Insieme” portano avanti. More...

Tags:

Consultorio familiare | Psicologia e vita | Ricerca di Dio

Alla ricerca di Sistemi di significato

by Mauro 13. January 2012 15:49

 In questi giorni scorgo dalla finestra della stanza l’Etna con i suoi tremila metri di altezza suggestivamente innevato e capace di creare spettacolari fontane laviche come ad indicarci l’imprevedibilità della nostra terra. La terra di Sicilia, isola che si erge tra il bacino orientale e quello occidentale del Mediterraneo, ha certo una caratterizzazione del tutto particolare a motivo della sua ubicazione geografica che da sempre l’ha resa meta di incontri e scontri tra popoli diversi.More...

Forse sognatori ma certo non rassegnati

by Mauro 12. January 2012 21:51

  È da stamane da quando al Tg ho appreso della tragedia consumatasi a Trapani, ove un quarantenne esasperato dalla mancanza di lavoro ha deciso di metter fine alla sua vita e a quella di tutta la sua famiglia, che penso a quanto sia profondamente ingiusto tutto ciò. Ancora inviando una missiva al blog, Alessio da Castelvetrano, uno dei giovani missionari di strada, mi ha scritto del suo sgomento di fronte a questo che è solo uno dei tanti fatti di cronaca che in modo prepotente da parecchi mesi stanno attraversando la nostra nazione stremata dalla crisi finanziaria ed occupazionale.More...

Month List

RecentPosts